Salve mi chiamo Paolo Canepari sono un padre di famiglia, un appassionato di sport, tifoso della Juventus (amici del Biscione, vi ho avvertito), pratico corsa, sci e occasionalmente tennis e sarò il vostro chiropratico se deciderete di affidarvi a questo centro.

Ho conseguito una laurea in chiropratica in Inghilterra nel 1996 riconosciuta in Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada, Australia, Svezia, Danimarca e moltissimi altri paesi e che spero venga riconosciuta al più presto anche dallo Stato Italiano.

In Italia la Legge 24 dicembre 2007, n. 244 (legge finanziaria 2008) diceva:

“ E’ istituito presso il Ministero della Salute, senza oneri per la finanza pubblica, un registro dei dottori in chiropratica. L’iscrizione al suddetto registro è consentita a coloro che sono in possesso di diploma di laurea magistrale in chiropratica o titolo equivalente. Il laureato in chiropratica ha il titolo di dottore in chiropratica ed esercita le sue mansioni liberamente come professionista sanitario di grado primario nel campo del diritto alla salute, ai sensi della normativa vigente. Il chiropratico può essere inserito o convenzionato nelle o con le strutture del Servizio sanitario nazionale nei modi e nelle forme previsti dall’ordinamento. Il regolamento di attuazione del presente comma è emanato, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, ai sensi dell’art. 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400, dal Ministro della salute. ”

Purtroppo ad oggi non vi è stato alcun seguito e la chiropratica è rimasta nel Limbo.

Il corso di laurea, che al momento si consegue soltanto all’estero, e’ sostanzialmente identico a quello di medicina nei paesi anglosassoni ma e’ doveroso da parte mia specificare che sono un chiropratico e non un medico.

Dopo la laurea ho lavorato in numerosi centri piemontesi fino al 1999, quando mi sono stabilito definitivamente in Abruzzo. Qui ho gestito gli studi di Pescara ed Alba Adriatica della C.I.C. (Central Italy Chiropractic) per conto del Dr. Williams Presidente dell’A.I.C. (Associazione Italiana Chiropratici).

Ad oggi opero esclusivamente a Pescara per mio conto e sono l’unico chiropratico italiano in Abruzzo.

Credo che avere uno stato di salute ottimale non sia solo un diritto ma un dovere nei confronti degli altri. Una persona che sta male è un problema di tutti e non del singolo.

Il mio scopo e’ quello di aiutare quante più famiglie possibili a raggiungere e mantenere uno stato di salute ottimale tramite la chiropratica e un corretto orientamento riguardo allo stile di vita.

Fai il test

Vuoi sapere subito se la chiropratica può aiutarti?
Scoprilo ora, in pochi secondi, comodamente da casa tua!

Fai il test